Commento

  1. 3 anni fa ho avuto una frattura da stress a seguito di corsa eccessiva alla caviglia sinistra.
    Dopo 6 mesi mi è comparsa la fascite al piede sx e qualche tempo dopo anche al dx.
    Infine ho cominciato ad avere dei dolori alle ginocchia.
    Una risonanza magnetica alle ginocchia ha evidenziato le rotule fuori asse: ho cominciato a potenziare i muscoli interno coscia.
    Ho fatto sedute terapiche tecarterapie (10 sedute) e altrettanti massaggi.
    Ho fatto sedute di ginnastica posturale presso una palestra specializzata per alcuni mesi.
    Il problema non si è mai risolto.
    Ho abbandonato la corsa, dandomimal nordic walkig, ma a causa del ripresentarsi del dolore, ho dovuto abbandonare anche la camminata: vado solo in piscina 2-3 volte la settimana (1500m di stile libero per seduta).
    Inoltre, andando a volte in bici da corsa (50Km max per uscita), mi è comparsa un’infiammazione dietro al ginocchio sx e un dolore della fascia tendineo muscolare che va dal ginocchio fino alla pianta del piede.
    Lo stesso sintomo compare anche sul ginocchio,dx ma meno pronunciato.
    Alcuni anni fa, andando spesso in bicicletta, ho avuto lo stesso problema: l’ortopedico l’ha definita ciste di Baker.
    Porto platari su misura da 30 anni (ho 49 anni, peso 82 kg e sono alto 1,85 m).
    La fascite e il dolore posteriore ai polpacci e ginocchia mi impidescono anche una seplice passeggiata di 15 min senza che il dolore diventi pesante.
    Faccio strecking regolamente della fascia plantare e muscolare posteriore delle gambe.
    Sono ormai senza speranza…..avete qualche consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *