Uno scatto durante una seduta di RPG presso il Centro Riabilitativo Reggiano. La rieducazione posturale globale è fondamentale per riacquisire una corretta postura.

Il fisioterapista valuta la biomeccanica respiratoria della paziente. La rieducazione posturale globale è studiata in modo unico su ogni individuo.

La rieducazione posturale globale (RPG) è una specializzazione della fisioterapia moderna, basata su un approccio corporeo globale in cui il paziente si pone come soggetto attivo. I principi cardine sono tre:
  • Individualità: ogni individuo è diverso, e va studiato nella sua unicità. Per questo motivo le sedute sono individuali.
  • Causalità: dopo l’esame posturale e un’attenta valutazione della biomeccanica respiratoria, si cercano i segmenti sede della disfunzione primaria, o i distretti che partecipano allo squilibrio.
  • Globalità: il paziente viene trattato nel suo insieme corporeo, eliminando tutti i compensi messi in atto dal paziente stesso. Si ricorre a posture attive specifiche che coinvolgono tutto il corpo, sfruttando il principio del “campo chiuso” e le contrazioni muscolari eccentriche o isometriche a lunghezze crescenti: l’esercizio terapeutico comporta l’allungamento della componente muscolare retratta e il rilasciamento del muscolo stesso.

L’obiettivo della rieducazione posturale globale è quello di restituire un equilibrato controllo delle tensioni muscolari reciproche e di ottenere, attraverso la ripetizione attiva e consapevole dell’esercizio, un nuovo controllo e un nuovo atteggiamento posturale. L’RPG agisce su problemi di deviazione della colonna (scoliosi, ipercifosi, iperlordosi), ernie discali, ginocchia vare o valghe, piedi piatti o cavi, problemi di iperpressione articolare, problemi post-traumatici o post- chirurgici, problemi degli sportivi (intesi sia come azione sulla patologia che come aumento della performance).

Le sedute possono essere praticate dal paziente sintomatico o asintomatico, a qualsiasi età.