BORSITE TROCANTERICA DELL’ ANCA

La borsite dell’ anca, detta tecnicamente borsite trocanterica, è una patologia infiammatoria che colpisce la borsa sinoviale del gran trocantere del femore. Si presenta con un dolore localizzato nella regione laterale dell’ anca e può irradiarsi al gluteo, lungo la coscia fino alla gamba. Spesso colpisce gli sportivi che sono più soggetti alle cadute quindi ai traumi diretti nella medesima zona.

Le cause sono comunque molteplici, tra cui appunto traumi o microtraumi ripetuti, sovraccarico funzionale, squilibri muscolari e anatomici, sovrallenamento, disturbi o interventi chirurgici al ginocchio, sedentarietà, obesità, artrite e fratture dell’ anca, dismetria degli arti inferiori. I sintomi più comuni sono il dolore nella zona stessa dell’ anca e delle regione glutea, la difficoltà alla deambulazione, a scendere e salire le scale, il gonfiore nella zona laterale e le fitte improvvise. Tale patologia non è particolarmente grave ma comunque è opportuno non sottovalutarla, ciò ridurrà il rischio di aggravamento e di recidive.

Trattamento

Nella fase iniziale si potrà fare ricorso in caso di dismetria degli arti inferiori, di ortesi plantari. Successivamente qualora si preveda un trattamento più specifico e mirato, si suggerisce l’ utilizzo di TECARTERAPIA, LASERTERAPIA e ULTRASUONI. E’ fondamentale dopo un’ attenta valutazione, affrontare il disturbo in un quadro completo, dove esercizi di RIEDUCAZIONE POSTURALE (RPG) e un percorso di trattamenti OSTEOPATICI per correggere disfunzioni del bacino, possono risultare di fondamentale efficacia sul paziente.