CERVICOBRACHIALGIA

La cervicobrachialgia è una patologia che si presenta in modo improvviso caratterizzata da un forte dolore nevralgico che coinvolge inizialmente il tratto cervicale, sviluppandosi poi in modo progressivo alle spalle, agli arti superiori, fino alle mani. Le cause più frequenti di tale disturbo sono le discopatie cervicali (ernie o protrusioni) e si manifesta generalmente con specifici sintomi quali:

  • torcicollo acuto;
  • rigidità della regione cervicale e ipotono dei muscoli del collo;
  • dolore nucale e cervico scapolare, che si irradia alle spalle, decorrendo lungo l’ arto fino alle dita della mano, lasciando una sensazione di fastidioso formicolio.

Essendo il collo una struttura così flessibile e quindi vulnerabile ai traumi, troviamo altri aspetti da considerare all’ interno delle cause, come ad esempio incidenti automobilistici, piuttosto che sportivi, che coinvolgono pesantemente le strutture ossee, legamentose e muscolari della tratto cervicale.

Trattamento

Il trattamento di tale disturbo può avere notevoli risultati se il paziente viene sottoposto a un protocollo di lavoro basato su esercizi specifici, GINNASTICHE MEDICHE come il MC KENZIE e a MASSAGGI MIORILASSANTI, e POMPAGE volti appunto al rilasciamento di tutta la muscolatura paravertebrale. Questo specifico lavoro può sicuramente essere integrato in modo efficace, per attenuare notevolmente il dolore, con l’ utilizzo di TERAPIE FISICHE, quali LASER, TECARTERAPIA, TENS, oltre ad un’ approccio di tipo OSTEOPATICO che completa un quadro riabilitativo globale e specifico.