top of page

La nuova frontiera dell'allenamento e della riabilitazione: BFR (Blood Flow Restriction)

Sai cos'é e come funziona?


BFR utilizzato all'interno della nostra palestra CRR FisioFit per riabilitazione post intervento

👉🏽 Hai un dolore che ti impedisce di allenarti o hai effettuato un intervento e non puoi sopportare carichi elevati?


👉🏽 Vuoi recuperare il tono muscolare senza sovraccaricare le articolazioni?


👉🏽 Stai cercando un modo per recuperare forza e tono muscolare dopo un infortunio o un intervento chirurgico in estrema sicurezza e fin da subito?


👉🏽 Sei uno sportivo e vuoi sperimentare una nuova frontiera di allenamento che ti permette di ottenere risultati ottimali (che otterresti con carichi elevati) utilizzando carichi  di lavoro decisamente più bassi e fisiologici e senza sovraccaricare e stressare tendini e articolazioni?



HAI MAI SENTITO PARLARE DI BLOOD FLOW RESTRICTION (BFR)? 🤔

Per avere un’idea di cosa sia il Blood Flow Restriction (BFR) è sufficiente tradurre dall’inglese questo acronimo: “Restrizione del flusso sanguigno”.


▶️ In concreto si tratta dell'applicazione di un laccio emostatico durante la somministrazione di esercizi a basso carico.

È un vero e proprio trattamento basato sull’evidenza che permette di accelerare la performance e il recupero per pazienti e sportivi 🎯.



IN CHE COSA CONSISTE?

BFR della Delfi attaccato alla gamba

👉🏽 Il BFR è una tecnica innovativa per il professionista della riabilitazione, supportata da oltre 160 articoli peer-reviewed nella letteratura scientifica.


👉🏽 Questa tecnica rivoluzionaria, che sta avendo un grande successo negli Stati Uniti nel campo della riabilitazione e nel mondo dello sport, tramite la restrizione del flusso sanguigno e apposito sistema PTS "Personalized Tourniquet System", permette di ottenere forza ed ipertrofia con l'utilizzo di bassi carichi (20/30% 1 RM) ottenendo risultati simili al lavoro ad alto carico.




IL BFR TROVA GRANDE BENEFICIO NEL TRATTAMENTO E NEI CASI DI:

🎯 PRE E POST TRAUMATICO

🎯 DOLORE MUSCOLOSCHELETRICO

🎯 TURNOVER TENDINI, OSSA E CARTILAGINE

🎯 LESIONI MUSCOLARI

🎯 TENDINOPATIE

🎯 OSTEOPOROSI

🎯 FORZA E IPERTROFIA



CHI PUO' BENEFICIARE DEGLI EFFETTI POSITIVI DEL BFR?


RIABILITAZIONE

Permette di lavorare su forza e ipertrofia ma riducendo i carichi meccanici sui tessuti, induce analgesia permettendo la gestione del dolore, favorisce un turnover osseo, tendineo e cartilagineo positivo;


FASE PRE-OPERATORIA

Massimizza la gestione nella fase pre-chirurgica: Permette di ottenere sensibili risultati in termini di forza e ipertrofia, rispettando i limiti imposti dall’infortunio del paziente;


FASE POST OPERATORIA

Questo è uno degli ambiti dove il BFR ha maggiore efficacia.

Trova grande riscontro nella post ricostruzione LCA (legamento crociato anteriore), protesi articolari , ricostruzione cuffia dei rotatori, ricostruzioni tendinee, lesioni cartilaginee;


TERZA ETA'

BFR trova molti campi di applicazione nel paziente anziano, a causa di inattività, debolezza, traumi, con una conseguente perdita muscolare e ossea con patologie come osteoporosi, cadute ricorrenti, fratture, tendinopatie, chirurgia articolare;


PERFORMANCE

BFR trova una significativa efficacia nell'ambito della riabilitazione sportiva per il recupero di atleti che hanno subito chirurgie o traumi importanti o nella prevenzione dell’atrofia postoperatoria con una riduzione del 50% grazie all’utilizzo di BFR nei primi giorni post operazione


RECOVERY

L'allenamento con BFR é in grado di portare un bilancio proteico netto positivo, che significa che stiamo costruendo muscoli senza degradarli.





PERCHE’ RIDUCENDO IL FLUSSO SANGUIGNO DIVENTO PIÙ FORTE? 🤔


BFR per allenamento dello sportivo utilizzato da uno dei nostri fisioterapisti

Il BFR combinato con l’esercizio di forza a basso carico, è in grado di stimolare la sintesi proteica muscolare🎯 .


Il muscolo, a causa della restrizione del flusso sanguigno, riconosce una condizione anomala e reagisce a livello metabolico come se stesse sostenendo un allenamento di forza ad alta intensità, nonostante i bassi carichi di lavoro di forza ✅.


👉🏽 Sostanzialmente invece di rinforzare il muscolo usando il carico meccanico sfrutto il carico metabolico facendo “credere al muscolo di essere in crisi” anche se sta muovendo carichi molto bassi.


👉🏽 Viene quindi applicata una pressione personalizzata e controllata sull’arto durante tutto l’esercizio riducendo la possibilità che il sangue venga pompato dall’arto al cuore. 

Questo aumenta la richiesta di ossigeno dei muscoli causando un maggiore sforzo per produrre una contrazione muscolare.





MA QUALI SONO I PROCESSI FISIOLOGICI DEL BFR?



▶️ Con l’allenamento a basso carico e il BFR, il gruppo muscolare lavora in ipossia.

L’ipossia determina un grande stress metabolico con conseguente aumento della risposta ipertrofica a livello muscolare.


▶️ Sempre per il ridotto apporto di ossigeno, viene forzato il metabolismo anaerobico, indipendente dal carico utilizzato, con produzione del lattato e con un conseguente impatto a livello ormonale.


🔍 Studi dimostrano che il livello di lattato nel sangue è simile tra esercizi a basso carico con restrizione del flusso sanguigno ed esercizi ad alta intensità.


Si ipotizza che l’incremento del lattato sia responsabile di una maggiore attivazione muscolare.


▶️