top of page

Eta’ evolutiva (lo sguardo attento per la schiena di tuo figlio)


Eta’ evolutiva (lo sguardo attento per la schiena di tuo figlio)

La prima persona che può prevenire i possibili problemi di schiena legati all’età evolutiva (dai 7 ai 18 anni) di tuo figlio è proprio il genitore.


Sì è proprio così, se sei genitore e hai un figlio con un’età compresa tra i 7 e i 18 anni che si lamenta di tensioni e dolori alla colonna è importantissimo che tu conosca alcune cose che ti spiego in questo articolo.


Come ti ho anticipato, è importantissimo che i genitori osservino la postura e la schiena dei propri figli, soprattutto nell’età dello sviluppo, quando il sistema posturale entra in crisi a causa delle continue e veloci modificazioni che avvengono nei vari segmenti corporei in accrescimento in questa fase evolutiva.

A volte l’accrescimento è talmente rapido che il ragazzo non riesce ad avere pieno controllo del corpo durante le sue normali attività. Lo sviluppo delle strutture quali ossa, muscoli e tessuti non sempre ha infatti lo stesso ritmo e velocità. In queste condizioni gli adolescenti sviluppano delle alterazioni posturali che possono riguardare le spalle, la colonna vertebrale, il bacino e gli arti inferiori che portano a dei veri e propri squilibri che coinvolgono le catene muscolari sfociando in problematiche più o meno gravi a seconda dell’origine e dello sviluppo. Possono essere quindi causati da atteggiamenti viziati da una spinta staturale (crescita) non accompagnata dallo sviluppo di forza muscolare come dicevamo poc’anzi, nonché da particolari stati psico-affettivi.


Alterazioni posturali

Sono alterazioni della struttura scheletrica e muscolare che portano a posture errate che nella maggior parte dei casi risultano essere reversibili se individuate e trattate per tempo possono essere di due tipi:

  • paramorfismi

  • dismorfismi

Senza andare troppo nel dettaglio per ora (ti darò maggiori e più dettagliate informazioni nel prossimo articolo se ti farà piacere proseguire e approfondire la tua conoscenza), la sostanziale differenza tra i due è che i primi riguardano alterazioni reversibili della colonna vertebrale e della postura in generale, che si possono correggere e migliorare (ti darò anche qui preziosissimi consigli), mentre i secondi sono una patologia irreversibile con alterazioni posturali che riguardano il sistema scheletrico.


Tutti i dismorfismi nascono ed hanno origine come paramorfismi. I paramorfismi possono quindi evolvere se non trattati in maniera corretta e tempestiva in dismorfismi.

Da questa semplice ed elementare spiegazione si comprende quanta importanza abbia diagnosticare precocemente i paramorfismi, per essere trattati con successo tramite ginnastiche mediche monitorate e prescritte da fisiatra e svolte da un fisioterapista specializzato in RPG (Rieducazione Posturale Globale)

Nell’età dello sviluppo queste alterazioni morfologiche non devono essere sottovalutate e trascurate, per non trasformarle nei molto più gravi dismorfismi


Dove il genitore deve rivolgere lo sguardo/attenzione

A questo punto dopo questa premessa risulta ovvio e determinante che prevenire l’insorgere di una situazione irreversibile, passa in prima battuta dalla capacità di saper individuare queste alterazioni osservando attentamente la schiena di tuo figlio.


Osservare cosa?

Ciò che occorrerà dovrai saper osservare sono quelle che vengono chiamate “Accentuazioni delle Curve Fisiologiche” e “Deviazioni Laterali della Colonna Vertebrale”.

Stiamo parlando quindi di guardare ed individuare quelle che sono i disallineamenti e le asimmetrie della schiena di tuo figlio, osservando solo 10 semplici cose per comprendere se la sua colonna vertebrale è a rischio.


Per iniziare fai togliere la maglia a tuo figlio e mettilo a “torso nudo”.

Segui quindi queste piccole indicazioni.


Le 10 lenti di ingrandimento per la schiena di tuo figlio

Osservalo ora di fronte, di schiena, di lato, facendogli tenere le braccia in posizione di riposo naturale lungo i fianchi e verifica se:


Di fronte:

  1. Le spalle sono alla stessa altezza o ne vedi una più bassa dell’altra?

  2. Gli spazi che si formano tra le braccia ed i fianchi sono uguali o ne vedi uno più ampio dell’altro?

Di schiena:

  1. La sporgenza delle scapole è uguale o ne vedi una più prominente dell’altra?

  2. Facendolo inclinare in avanti a 90° la prominenza delle costole è uniforme o è maggiore da un lato rispetto all’altro?

Di lato:

  1. La zona del torace (altezza spalle) è prominente e forma una gobba?

  2. La zona lombare (appena sopra al sedere) è prominente (sedere in fuori)?

Ecco fatto:

con 6 semplici indagini ora sai se tuo figlio necessita di un controllo presso un centro specializzato nella riabilitazione della colonna vertebrale con uno specialista in scoliosi.

Quindi cari genitori, nel caso in cui doveste riscontrare alcune delle situazioni sopra elencante dalle 6 lenti di ingrandimento, nessun allarmismo e senza perdere tempo affrettatevi prendere in considerazione di effettuare uno screening posturale.

Uno screening posturale in un centro specializzato è il metodo migliore per capire se già in tenera età un bambino potrebbe sviluppare poi in futuro un difetto del portamento, indicativamente anche intorno ai 7/8 anni.


La prevenzione è un elemento importantissimo soprattutto in età scolare e fa sì che si possa:

  • ridurre drasticamente il numero di persone soggette a scoliosi, diminuendo anche l’eventualità di doversi sottoporre a intervento chirurgico correttivo;

  • insegnare ai bambini, che sono nella fase più delicata della crescita ossea, a mantenere un corretto portamento, proprio per evitare possibili problematiche future.

Di contro, tenere una postura non corretta, provoca:

  • tensioni e dei dolori che, a lungo andare, possono degenerare in qualcosa di patologico;

  • sollecitazioni errate alle articolazioni generano dannosi squilibri posturali.

Tante volte, le cause di queste posture scorrette sono da ricercare nella quotidianità, ovvero, i bambini e gli adolescenti trascorrono sempre più tempo davanti ai computer, sul divano coi i cellulari e i videogiochi e i portamenti non sempre rispettano le regole di base per non aggravare il peso su una parte del corpo.


È importante quindi che i genitori osservino la postura e la schiena dei propri figli nell’età dello sviluppo, quando la statura e il peso possono subire dei grandi sbalzi, soprattutto se è presente anche una componente genetica e familiare.

留言


Scopri le origini del tuo dolore alla spalla e come tornare alla normalità
  • Whatsapp
bottom of page