top of page

La Pubalgia nello Sportivo: Quali sono i sintomi? Come é possibile curarla?



PUBALGIA, CALCIO, SPORTIVI

👉🏽 Sei uno/a sportivo/a e ti capita di avere dolore all’inguine durante o dopo l’attività fisica?


👉🏽 Hai mai sentito parlare di pubalgia?


👉🏽 Sai come riconoscerla?



➡️ Il termine “pubalgia” indica una varietà di disfunzioni legate alla regione inguinale, che include la parte bassa dell’addome, l’inguine e la parte interna della coscia. 


➡️ Negli ultimi tempi, si preferisce usare il termine “groin pain” (dolore inguinale) per inquadrare le diverse presentazioni di questo disturbo, come: 


⚡️ Tendinopatia degli adduttori

⚡️ Tendinopatia dell’ileo-psoas

⚡️ Infiammazione, edema o instabilità della sinfisi pubica

⚡️ Tendinopatia inserzionale degli addominali

⚡️ Piccole lesioni della parete addominale (sports hernia)



➡️ La regione inguinale è infatti molto complessa, perché troviamo la vicinanza di diverse strutture muscolari, tendini e articolazioni, che lavorano tutte insieme per permettere il movimento degli arti inferiori e del tronco. 




SPORT E PUBALGIA

GIOCATORE DI BASKET

Abitualmente si fa riferimento alla pubalgia soprattutto nel calcio ⚽.

Questa problematica, in realtà, può interessare qualsiasi attività sportiva, specialmente quelle che richiedono degli intensi stress meccanici al bacino e agli arti inferiori, come tennis 🥎, hockey 🏒, basket ⛹, equitazione 🏇 etc.


➡️ La sintomatologia può essere molto varia così come il grado di disabilità provocata e dipende da vari fattori come il tipo di sport praticato, il livello dell’atleta, la sua condizione fisica e la sua età.





QUALI SONO I SINTOMI DELLA PUBALGIA?


dolore all'inguine, pubalgia

👉🏽 Il groin pain in genere inizia gradualmente con fastidi in regione inguinale legati al movimento, a sforzi o a posture prolungate del tronco o degli arti inferiori. 


👉🏽 Il dolore può presentarsi durante o dopo l’attività, oppure presentarsi a muscoli freddi e migliorare con il riscaldamento


👉🏽 Il dolore migliora con il riposo ma si ripresenta in modo ricorrente, in genere peggiorando gradualmente nel tempo





QUALI POSSONO ESSERE I MOVIMENTI PIÙ DOLOROSI?


pubalgia, corsa

⚠️ Corsa 


⚠️ Cambi di direzione


⚠️ Movimenti ampi della gamba, come calciare o saltare un ostacolo


⚠️ Esercizi che sollecitano gli addominali 


⚠️ Posizione seduta prolungata



⚠️ Accavallamento delle gambe


⚠️ Stretching dell’anca (ma in alcuni casi può dare sollievo temporaneo)




COME SI GESTISCE LA PUBALGIA?


trattamento pubalgia con terapia manuale

1️⃣ CAPIRE E ANALIZZARE IL PROBLEMA : Come abbiamo visto “pubalgia” indica un insieme di condizioni che riguardano diverse strutture (una o più contemporaneamente), e pertanto richiede un approccio molto specifico e mirato.


2️⃣ VALUTARE: Per gestire correttamente un groin pain è fondamentale passare per una valutazione fisioterapica accurata, che individui quali sono le strutture coinvolte e le disfunzioni del movimento che possono aver portato alla comparsa dei sintomi, come:


  • Debolezza muscolare

  • Eccessive tensioni muscolari

  • Errori tecnici o nella gestione dei carichi di allenamento

  • Riduzioni di mobilità (rigidità articolare)

  • Alterazioni della postura


3️⃣ RIDURRE IL DOLORE: Attraverso terapie manuali per trattare i tessuti molli e le strutture articolari, includendo, ma non limitandosi alle manipolazioni o alle mobilizzazioni, terapie fisiche strumentali (come laser, tecar …), e soprattutto esercizi terapeutici mirati al ri-equilibrio e alla correzione dei fattori scatenanti, per aumentare la forza e per migliorare la coordinazione dei muscoli stabilizzatori dell’anca e del bacino.


4️⃣ RI-ALLENARE: Data la sua natura ricorrente, il groin pain richiede un approccio lungimirante che permetta di prevenire la riacutizzazione dei sintomi. 

Questo è possibile solo attraverso una corretta e ben dosata gestione degli esercizi, seguita da un rientro allo sport graduale e guidato (RIATLETIZZAZIONE SPORTIVA)



VISITA IL SITO DELLA NOSTRA SPORT MEDICINE AREA CRR FISIOFIT



Riatletizzazione sportiva all'interno della Sport Medicine Area CRR FisioFit